Powerline wifi, consigli per l’installazione

Se volete estendere la rete wireless dentro casa, avete bisogno del Powerline wi-fi, un adattatore che troverete in vendita già in coppia. I ripetitori andranno inseriti nelle spine elettriche, che veicoleranno i dati da un ambiente all’altro della casa permettendo una connessione pari all’originale in ogni angolo dell’abitazione. L’adattatore principale, solitamente di dimensioni di poco inferiori, va inserito nella presa più prossima al router/modem a cui deve essere collegato anche da un cavo Ethernet, il secondo invece dovrà essere collegato alla presa elettrica del vano dove si intende usare il pc o altro dispositivo per la navigazione in Internet. Per scoprire il mondo degli adattatori Powerline wifi si può visitare il portale www.powerlinewifi.it.

Appena inserito e azionato il secondo dispositivo e attivata la connessione mediante l’adattatore principale premendo l’appositoi pulsante, se tutto fila liscio, i sensori Led dovrebbero indicare una lucetta che si stabilizza sul verde. Se si dispone di più ripetitori, l’azione di abbinamento dev’essere ripetuta per tutti i dispositivi da mettere in collegamento con l’adattatore principale. Solitamente la configurazione dell’apparecchio si ha dal pannello di controllo, come per il modem, potrebbe essere necessario digitare le credenziali dell’apparecchio, reperibili nel libretto di istruzioni, da cui si evince anche la prassi per la creazione di nuovi eventuali focolai di rete e l’aggiornamento del software. Per un corretto funzionamento dei Powerline WiFi si raccomanda di collegarli alle prese direttamente, senza l’impiego di ciabatte o adattatori di prese.

La bella notizia è che questi apparecchi, che hanno la funzione provvidenziale di consentirci una navigazione ovunque all’interno della casa, è che consumano davvero poco, meglio ancora se gli apparecchi sono gli ultimi modelli sul mercato, premuniti di un sistema ‘salva-consumi’ che blocca gli sprechi quando la connettività è a riposo, attivando la modalità stand by. I vecchi modelli di Powerline WiFi, ancora reperibili sul mercato a prezzi stracciati, non supportano la connessione wireless e richiedono la dotazione di una porta Ethernet, in quanto capaci di modulare il segnale soltanto via cavo. Se si necessita di apparecchi più tecnologici, il mercato propone modelli ad altissime prestazioni, che oltre alla porta Ethernet si collegano alla rete wifi alla velocità della luce.