Interfoni moto, pro e contro dei modelli con o senza fili

Ogni interfono moto ha caratteristiche, design e prezzi diversi, pur vantando funzionalità avanzate grazie all’apporto delle moderne tecnologie, Bluetooth in testa. Le due macro-categorie in cui si suddividono gli interfoni per moto sono quelle che raggruppano da una parte i modelli a filo, dall’altra i dispositivi wireless in stragrande maggioranza Bluetooth. Quali sono i pro e i contro delle due tipologie? Se prendiamo in considerazione gli interfoni ancora dotati di cavo, il vantaggio più evidente è il prezzo. Infatti, sono proprio gli interfoni con filo i meno cari, che si trovano a buon mercato, spendendo poche decine di euro e, pertanto, alla portata di tutte le tasche. Lo svantaggio è l’ingombro dato dai fili che ‘vincolano’ il pilota al passeggero e che impongono frequenti scollegamenti dalla centralina ogni qual volta ci si debba fermare e scendere dal mezzo.

Alcuni modelli a filo di ultima generazione (pochi, per la verità) danno la possibilità di essere collegati a una sorgente audio per chi vuole ascoltare gli Mp3, ma in genere l’unica opzione data dagli interfoni con cavo è quella di un collegamento fisico col passeggero per la distanza consentita dalla lunghezza del filo, una funzionalità piuttosto limitante. In compenso, però, gli interfoni a filo garantiscono una maggiore autonomia sul piano dell’alimentazione potendo collegare la centralina alla batteria della moto per una carica costante e duratura. Troppo poco per gli incontentabili, che non possono fare a meno dei nuovi modelli Bluetooth. Sono loro gli interfoni più performanti e richiesti del momento, migliori sotto diversi profili. Intanto, presentano il vantaggio di poter guidare in libertà senza l’ingombro di cavi e cavetti da togliersi ogni volta che si deve scendere dalla moto.

In più, garantiscono massima capacità di movimento e di ascolto della musica o di conversare al telefono o con i compagni di viaggio senza distogliersi o distrarsi dalla guida. In più questi interfoni possono essere collegati, oltre che allo smartphone, al navigatore per viaggi informati. Svantaggi? L’autonomia delle batterie, più bassa rispetto ai modelli con filo, e il prezzo superiore alla media. Volete rimanere costantemente aggiornati sulle ultime novità in fatto di interfoni moto? Ora è possibile, consultando gli specchietti sulla ricerca dei migliori prodotti in commercio.