Condizionatori Inverter, come sceglierli e perché

Ci sono i condizionatori e i condizionatori Inverter. Cosa cambia? I primi li conosciamo, sono gli apparecchi che climatizzano casa riscaldandola o rinfrescandola a seconda delle stagioni, ma i modelli Inverter cos’hanno di diverso dai tradizionali condizionatori? I climatizzatori che sfruttano la tecnologia Inverter sono concepiti per variare la frequenza della corrente che alimenta gli apparecchi, facendo sì che si senta meno rumore e, soprattutto, che si abbia un significativo risparmio energetico. Questo avviene perché il sistema Inverter, appena dato lo start, lancia a mille la potenza del motore regolando la temperatura al grado voluto in tempi molto più rapidi degli altri climatizzatori. Il risultato è un risparmio dei consumi energetici di almeno il 30 per cento.

Ciò spiega il grande successo di questi condizionatori innovativi che montano motori Inverter, proprio per i vantaggi tangibili che racchiudono, in primis il raggiungimento della temperatura desiderata senza attese, in secondo luogo il suo mantenimento costante senza far ripartire il motore. Meno rumore, meno consumi, così si possono sintetizzare i ‘pro’ dei condizionatori Inverter. Quando ci si accinge ad acquistare un condizionatore di questo tipo, si dovranno fare le medesime valutazioni richieste dall’acquisto di un comune climatizzatore standard, prima di tutto valutare gli ambienti da riscaldare o raffreddare, in base alla metratura si sceglierà il modello più giusto, compatto o di taglia forte. Basterà consultare la scheda del prodotto per trovare l’indicazione degli spazi più adatti, ad esempio un valore di 10.000 Btu dovrebbe riscaldare un ambiente di circa 80 metri quadrati.

Altro aspetto da considerare è la classe energetica, si consiglia di puntare alle classi A, che garantiscono risparmi concreti in modo da non doversi pentire di aver comprato, magari, un modello economico ma in fascia energetica più ‘salata’. Basterà, anche in questo caso, dare un’occhiata alle specifiche tecniche per rinvenire facilmente le classi in cui sono suddivisi i climatizzatori, più o meno equivalenti a quasi tutti gli altri elettrodomestici, fra la A+++ (la più consigliata per i consumi minimi) alla D. I migliori condizionatori in commercio montano, oltre alla tecnologia Inverter, anche altre funzioni, fra tutte l’opzione ‘anti-umidità’ e la modalità ventilata.