Cinture massaggianti ed elettrostimolatori, funzionano davvero?

Molti vedono nelle cinture per massaggi e negli elettrostimolatori dei prodotti da ciarlatani, che promettono risultati impossibili da raggiungere. In realtà questi due apparecchi sono davvero molto efficienti, e ci aiutano a ottenere ottimi risultati in fretta. Tuttavia non dobbiamo abusare di tali promesse, e non si può pensare che un semplice prodotto possa risolvere tutti i nostri problemi se per primi non ci impegniamo.

Le cinture massaggianti sono usate perlopiù nella lotta contro i chili di troppo. Ci aiutano a intensificare i nostri sforzi, tenendo continuamente il muscolo in uno stato di “lavoro”. Questo ovviamente ci dà una grande mano: le onde a bassa frequenza costringono il muscolo a contrarsi e rilassarsi perennemente, ed è come se stessimo sempre facendo sport quindi. I benefici sono reali e tangibili: chi usa questo prodotto ha modo di sviluppare maggiormente il proprio muscolo, renderlo più vigoroso, e ossigenare al meglio i tessuti. Tuttavia una cintura massaggiante non fa miracoli: non funziona se a tavola ci diamo alla pazza gioia, e conduciamo una vita sedentaria. Per tale ragione ci sentiamo di rispondere che sì, le cinture massaggianti funzionano, ma sono da considerarsi un più – in aggiunta a uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, e un’attività fisica costante anche se poco intensa.

Gli elettrostimolatori invece si usano maggiormente per risvegliare e rinvigorire il tono muscolare. Sono molto sfruttati anche in riabilitazione, quando abbiamo bisogno di aiuto per rinforzare il muscolo che fino a poco tempo prima era lesionato o atrofizzato. Anche in questo caso ci sentiamo di dire che l’apparecchio è funzionale, ma come abbiamo già detto prima è bene abbinarlo con la giusta terapia per non vanificarne i risultati.

Altre funzioni positive che questi apparecchi ci consentono di ottenere sono: il risveglio del metabolismo, la riduzione degli inestetismi e del grasso localizzato, la diminuzione di un dolore cronico – ovviamente a livello muscolare e non osseo, la riduzione dell’acido lattico (presente per esempio quando riprendiamo l’attività fisica dopo molto tempo), e in generale una riattivazione della circolazione sanguigna – che porta ad avere una pelle più bella, e un corpo in salute.